Puntata 22

guai. Prova a fare appello a tutte le sue colleghe del viale e tutte la aiutano
volentieri, unanimemente a patto che se i clienti le restavano appiccicati la
percentuale c’era, ma il ritorno non sarebbe stato garantito. Lei presa alla gola
accetta. Tutte tranne Francesca, che non accetta di dare la percentuale, visto che
il cliente nuovo non aveva percentuale per chi lo procacciava. Marta le disse di
andare a fare in c*lo. Che se si credeva tanto brava poteva pure fare a meno
dell’aiuto delle colleghe. E cosi fu.
Dopo qualche giorno i sigilli furono definitivamente tolti, visto che l’avvocato
voleva ritornare dalla sua carissima compagnia del tè e del resto. Dopo un mese
Marta riesce a raggranellare 1500 euro di cui le percentuali nette sono l’80 per
cento. Dopo due mesi i soldi erano mille, visto che le colleghe rivendicavano il
fatto che gli uomini erano rimasti anche dopo che lei li aveva contattati
telefonicamente. Doveva ringraziare per quel rifinanziamento, visto che la rata
da 2000 era passata a 1000 euro per una durata lunga solo qualche anno di più.
La situazione quindi era abbastanza chiara: i soldi per il mutuo c’erano; ma per
il resto no. Come fare? Gli venne incontro Enrica, contenta di quei clienti che
le aveva mandato. Le passava sottobanco qualche ragazzino alle prime armi,
che lei con la sua pazienza riusciva a mettere in riga con la loro prima volta.
Grazie a quelli, che a lei erano indigesti, con in più un prestito di 10000 euro da
pagarsi in natura di lavoro eventuale quale collaboratrice domestica, Marta
riprese la serenità e iniziò ad odiare Francesca con tutta se stessa. Perché se
fosse stata collaborativa e non avesse sparso tra i clienti che le aveva mandato
per puro senso del rispetto di tutti quegli uomini che cercavano una compagnia
femminile la voce che lei era malata, a quest’ora un prestito dalla Enrica non le
serviva.
Il tutto finisce con Enrica in credito di 5000 euro. Marta ancora in casa, ma con
qualche pezzo di pregio venduto per qualche soldo di più, e una lista
lunghissima di lavori di muratura e riparazioni da fare alla sua amatissima
abitazione.

About Matteo Baudone

Un aspirante giornalista.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s