Puntata 37

Lunedì sera
Alex prese possesso della camera che le due donne gli avevano messo a
disposizione. Era una cameretta del sottotetto. Da li vedeva il retro della casa,
l’immensa distesa di campi che circondava le villette. Franca entrò nella camera
del ragazzo per dirgli che si sarebbe cenato alle otto e mezzo. Che deve
accontentarsi di quello che le due donne avevano messo in preparazione per
quella sera. Lui rispose che non c’era problema.
“Qual’è la sua casa?” chiese Alex.
“Domani lo scoprirai. Dopo la chiamiamo. Tra noi del viale c’è un codice di
comportamento che rispettiamo accuratamente”.
“Sai almeno come mai non mi ha voluto conoscere? Non mi ha mai cercato…”
“Se lei vuole vederti ce lo dirà direttamente”.
“E se non vuole vedermi?”
“Non ci possiamo fare nulla. E’ lei che direbbe cosi e tu lo devi rispettare. Ma a
casa tua puoi tornare?”
“No”
“Perché?”
“Ho litigato con mio padre. Ho difeso mia madre davanti ai miei nonni e lui mi
ha cacciato di casa. Io volevo conoscerla, se non di persona almeno qualche
informazione. Una foto. Ma loro mi hanno trattato a male parole e mi hanno
cacciato prima loro dalla famiglia e poi mio padre dopo qualche secondo da
casa mia. Ho preso le mie cose e me ne sono andato. Lui mi ha confermato di
questo viale quando i miei nonni non erano più insieme a noi”.
“E se lei non ti volesse come ti comporterai?”
“Non ne ho idea. Ho una passione per il giardinaggio e ho lavorato con un
giardiniere professionista come assistente per un anno. Cercherò lavoro in
questo campo”
Franca ci pensò un attimo e poi disse al ragazzo: “Se tu sei un giardiniere
potresti lavorare per il viale”
“Davvero?”. Il ragazzo era euforico.
“Non ti prometto nulla. Ma devi promettermi che non cercherai tua madre se lei
non ti vorrà vedere. Dovrai rispettare il suo segreto. Lo prometti?”
Il ragazzo ci pensò un attimo. La sopravvivenza o sua madre? Se non poteva
avere la seconda, l’avrebbe avuta in maniera indiretta. Ma la prima era da
garantirsi. “E potrei vivere qui da voi?”
“Devo parlarne con Patrizia. Ma credo non ci siano problemi. E anche le altre
ragazze saranno, credo, contente di avere un giardiniere pronto uso per la
propria villetta. E non pagare così esosamente quel signore della fattoria vicina
che vuole 150 euro per un taglio erba”.

About Matteo Baudone

Un aspirante giornalista.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s