Puntata 56

“Si, va benissimo” disse Marisa al ragazzo.
“Alle sei allora”.
“A dopo, pigi”
“A dopo fratelloni” disse il ragazzo.
Marisa sentì chiudere la porta d’ingresso e successivamente, in modo molto
flebile, il cancelletto di entrata. Guardava quel ragazzo come si guarda una
incognita. Qualcosa che non si capisce.
“Sono Pierluigi, piacere di conoscerla” fece il ragazzo.
“Marisa” disse Marisa dopo un ritardo di qualche secondo per riflettere sul
modo in cui comportarsi con quel ragazzo.
“Potrebbe preparare un caffè?” disse Pierluigi
Marisa rimase ancora una volta spiazzata. Un caffè? Ma non voleva altro?
“Si” rispose Marisa in modo automatico. Pierluigi la guardava in un modo
tranquillissimo. Come se sapesse già quello che voleva da lei.
Marisa se ne va in cucina e apre una confezione di cialde per la macchinetta da
caffè sempre accesa che usa per i suoi clienti. Ritorna in salotto dopo qualche
minuto con una tazzina di caffè fumante.
“E lei non se lo prende?” dice Pierluigi.
Marisa sempre più inebetita. ‘Ma cosa vuole?’ pensò. Si decise a rispondere in
maniera rilassata.
“No, grazie. Io preferisco il tè”.
“E se ne faccia una tazza, allora. Le servirà per quando avrà la gola asciutta”.
Marisa prese il controllo della sua persona e sputò fuori quello che pensava
poco prima: “Ma lei, signor Pierluigi, cosa vuole da me?”
“Una cosa semplicissima: che lei legga per me”
“Leggere? Ma per chi mi ha preso? Io faccio la prostituta!”.
“E io proprio di questo ho bisogno. Anzi non proprio di questo. Ho tanto
cercato una voce come la sua…”
‘Adesso capisco il fatto della telefonata’ disse Marisa tra se e se. ‘Tutti a me mi
capitano…’
“E che cosa dovrei leggere?”
“Un libro che ho messo nello zaino attaccato alla mia sedia a rotelle. Può andare
a vedere?”
“Come no…”
Marisa si dirige all’entrata dove c’era la sedia piegata. Uno zainetto colorato
stava agganciato ai manubri. Lei lo prese e lo portò al ragazzo.
Pierluigi apre lo zaino e ne tira fuori un cofanetto di due libri color rosa. Estrae
uno dei due libri con la dicitura ‘Don Chisciotte della Mancia’ sulla costa e lo
porge a Marisa.
“Vorrei mi leggesse questo” disse Pierluigi, con calma e tranquillità.

About Matteo Baudone

Un aspirante giornalista.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s