Puntata 59

Martedì mattina
“No, scusa, fammi capire…” disse la moglie. “Vuoi dire che non hai più un
soldo? E il tuo lavoro?”
Marcello e la moglie stanno facendo colazione con i pochi biscotti rimasti in
casa. La donna era ancora in vestaglia da casa. Marcello aveva indossato il suo
completo gessato per andare a lavorare. Non si era potuto immaginare che la
moglie aveva assoldato un detective per farlo seguire. Soprattutto con quali
soldi visto che la teneva a stecchetto con i fondi necessari alle spese di casa
come gli alimenti e le bollette. ‘Tanto può provvedere con i suoi soldi’ si diceva
sempre Marcello. A parte le volte, quasi sempre, in cui la moglie glieli chiedeva
puntuale come un orologio svizzero. ‘Mia moglie deve avere ancora un bel
gruzzolo da parte. Mi farebbero comodo, ma quello stronzo di mio suocero gli
avrà insegnato a tenerseli stretti’
Marcello non voleva dire nulla. Si teneva le labbra serrate. Ma ad una domanda
diretta non poteva evitare una risposta. “Se vuoi sapere se lavoro ancora quello
si. Ho ancora un lavoro. Riguardo i gioielli non li ho impegnati tutti…”.
“Non dire cazzate. Li hai impegnati dal primo all’ultimo. Me l’ha detto il
macellaio. Hai impegnato perfino il braccialetto d’oro del nostro anniversario.
Dovresti vergognarti!” La donna era un fiume in piena. “Li rivoglio indietro
tutti. Hai capito? Quindi vedi di svincolare la tua liquidazione e di andarli a
riscattare.”
Marcello inizia timoroso ed impaurito a parlare, dopo il comandamento della
donna: “Va bene. Quando lo devo andare a fare?”
“SUBITO!!!” urla la donna.
Marcello inizia a sudare freddo. La moglie se ne accorge.
“Qualche problema? In fondo devi andare a fare una firma in ufficio…”
“Si lo so tesoro. Ma…”
“Non ti permettere più di chiamarmi tesoro. Perchè abbiamo ancora un conto in
sospeso…”
Marcello si sbianca sempre più in volto. “Se è per i debiti in ufficio ti garantisco
che mi metto d’impegno e li pago tutti…”
“Quali debiti di ufficio?”
“Ma non te l’ha detto questo il tuo investigatore? Pensavo fosse questo il conto”
La moglie travalica gli argini della voce urlando al marito: “CHE CAZZO HAI
FATTO!?! QUALI DEBITI?”
Marcello capisce di essersi rovinato con le sue mani. Allora si decide a
confessare tutto alla moglie sperando in quella che volgarmente viene chiamata
la ‘clemenza della corte’.
Alla fine del discorso di Marcello, la moglie gli chiede: “Dove li hai spesi tutti
quei soldi? Gioco?”…

About Matteo Baudone

Un aspirante giornalista.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s