Puntata 78

Marta è titubante. Davvero il figlio vive con suo padre? Franca poteva
dirglielo…
Drin! il citofono suona.
“Chi è?” domanda Marta.
“Sono Enrica. Mi fai entrare?”
“Certo”
Marta riceve Enrica alla porta di casa. Vede una Enrica ancora in vestaglia, con
il trucco sbavato e con l’aria di chi è stato appena travolto da un uragano ed è
ancora sconvolto per l’accadimento.
“Che ti è successo?” domanda Marta
“I ladri… mio figlio…!”
“Non capisco nulla, spiegati”
E da quel momento Marta ascolta per un quarto d’ora initerrotto tutto quello che
Enrica le aveva da dire.
“Prima di tutto sangue freddo” dice Marta. “E soprattutto lucidità assoluta.
Adesso pranzi con me e poi dirette in banca da uno dei miei direttori, altrimenti
le giriamo tutte le banche. Troveremo chi ti fa un prestito in 24 ore. Se no te li
prestiamo noi e poi ce li restituisci quando le banche ti aprono l’ipoteca. Serve
un giro di telefonate. Io con il fisso e tu con il mio cellulare. Diamoci da fare!”.

About Matteo Baudone

Un aspirante giornalista.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s