Puntata 102

Venerdi pomeriggio
La strada scorre tranquilla. La macchina, pur se con qualche anno, continua ad
andare bene. Marcello ha appuntamento con la moglie dal macellaio. Aveva
garantito alla moglie che avrebbe firmato per riavere i gioielli e cosi fa. La
moglie, quella mattina aveva prelevato dal suo conto corrente i soldi necessari a
pagare l’ammontare dei gioielli. I due non si salutano davanti all’entrata della
macelleria un quarto d’ora prima che il macellaio chiudesse la saracinesca.
Marcello ha con sè il libretto d’assegni dicendo al macellaio che sta aspettando
un compenso di diecimila euro da dei suoi amici. Il macellaio dapprima non
accetta l’assegno, poi la moglie interviene accettando l’assegno del marito e
dando i diecimila euro che spettavano da parte del marito. Il macellaio porta i
gioielli che Marcello ha impegnato periodicamente per ottenere la carne e i
soldi, fa firmare una ricevuta ai due e consegna i gioielli alla moglie. I due ex
sposi escono e non si salutano. La moglie sale in macchina, accende e riparte
verso casa, non prima di aver ricevuto una telefonata da parte di qualcuno che
stava aspettando la donna a casa loro. Lei si chiude in macchina, come osserva
Marcello, parla per due minuti al telefono e finita la conversazione riparte verso
casa. Marcello fischietta sereno per aver finito con la sua vecchia vita di marito
e per aver cominciato la sua vita di padrone del viale delle Tartarughe. Avrebbe
sicuramente trovato qualche cliente segreto delle donne da poter ricattare. Lo
avrebbe aiutato a rimettersi in pista liberato da tutti i debiti accumulati.
Parcheggia come al solito la macchina ma davanti a casa delle due donne la
sorpresa è di quelle spiazzanti. Ci sono i suoi bagagli davanti alla casa, con un
biglietto. All’interno c’è scritto solo una parola: sparisci. Lui pensa ad uno
scherzo. E così suona il campanello. Franca non apre la porta ma parla da una
finestra.
“Non ti vogliamo più qui. Vattene…”
“Guardate che vado dai Carabinieri e denuncio il ragazzo dentro casa vostra!”
“E noi ti denunciamo per dusturbo della quiete pubblica. Il ragazzo è da sua
madre…” dice Franca.
“Aprite!” dice Marcello bussando pesantemente alla porta.
“Vattene!” Intima Franca.
In quel momento esce Alex armato di pugni, pronto a darle di santa ragione
all’uomo. Ma non esce da casa delle due donne. Esce da casa di Francesca, la
quale afferma: “Sono la mamma di Alex”. Marcello gli urla: “Taci, puttana!” e
Alex, in quel momento sferra un calcio all’uomo in pieno stomaco che lo fa
atterrare sulle ginocchia in terra.
“Ne vuoi ancora?” minaccia Alex.
L’uomo capisce che c’è poco da fare. Si pente di aver giocato d’azzardo così
pesantemente con tutti quelli che gli sono girati intorno e, prese le sue cose in…

About Matteo Baudone

Un aspirante giornalista.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s